RISORSE
MENU
POLITICHE SOCIALI E PUBBLICA TUTELA
UFFICIO PROVINCIALE DI PUBBLICA TUTELA Un ufficio al servizio del cittadino e delle istituzioni ed in particolare dei servizi sociali e sanitari in materia di tutela, curatela e amministrazione di sostegno.

La L.R. 1/2004 "Norme per la realizzazione del sistema regionale integrato di interventi e servizi sociali e riordino della legislazione di riferimento" ha previsto, all'art. 5, l'affidamento alle Province delle funzioni relative all'istituzione dell'Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela, con compiti di supporto a favore dei soggetti ai quali è conferito dall'autorità giudiziaria l'esercizio delle funzioni di tutore. Con DGR 16 gennaio 2006 n. 23-1988 la Regione Piemonte ha fissato modalità e criteri per l'istituzione dell'Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela che ha il compito di svolgere azioni di supporto a favore dei soggetti ai quali è conferito dall'Autorità giudiziaria l'esercizio delle funzioni di tutore, curatore e amministratore di sostegno e - nel pieno rispetto delle competenze dell'amministrazione giudiziaria e delle altre amministrazioni pubbliche che intervengono in materia - in particolare degli Enti Gestori di interventi e servizi sociali.

La Provincia di Novara e l’Ordine degli Avvocati della provincia di Novara hanno, allo scopo, stipulato apposita convenzione per la gestione dell’Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela, prevedendo di realizzare azioni di supporto ad Enti, Operatori e privati cittadini, per tutto quanto attiene i diversi aspetti dell’attività dei Tutori, Curatori ed Amministratori di sostegno.

L’Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela provvede a coordinare le richieste di consulenza interfacciandosi con gli avvocati che prestano la loro consulenza gratuita a quanti ne facciano richiesta. Fornisce informazioni e documentazione sull’attività di tutori, curatori ed amministratori di sostegno, assicurando il collegamento con gli ordini professionali per le specifiche prestazioni di consulenza professionale.

Ad oggi si è raggiunta una rosa di 13 avvocati che si alternano volontariamente, a rotazione, su richiesta dell’Ufficio.

Utenza
L‘Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela svolge la sua attività di consulenza a favore delle seguenti tipologie di utenti:
  • singoli cittadini e/o familiari delle persone prive del tutto o in parte dell’autonomia, o che necessitano di essere assistiti e accompagnati nel compimento delle azioni della vita quotidiana;
  • a tutte le persone che esercitano già la funzione di tutore, curatore o amministratore di sostegno;
  • agli operatori sociali, socio-sanitari che hanno in carico persone già interdette, inabilitate o amministrate o che necessitano di provvedimenti di tutela;
  • agli Enti Gestori delle funzioni socio-assistenziali;
  • alle Associazioni per la protezione delle presone fragili.
Azioni dell’ufficio provinciale di Pubblica Tutela

L’Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela della Provincia di Novara si è proposto di promuovere e realizzare iniziative di:

  • Informazione e sensibilizzazione sulla materia:
    • Nel 2009 è stata realizzata la brochure informativa che delinea sinteticamente le misure di protezione e fornisce indicazioni sulle attività, i servizi offerti, l’ubicazione dell’Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela  e le ragioni per cui rivolgersi. La brochure è stata diffusa in maniera capillare al tutti gli enti ed organismi che esercitano funzioni in materia. Tramite la collaborazione dell’ASL NO è stata recapitata anche ai medici di base che operano sul territorio provinciale.
    • Nel 2010 è stata realizzata e diffusa la brochure “Gli istituti di protezione e il progetto di vita” rivolta agli operatori sanitari, agli Enti Gestori dei Servizi Socio Assistenziali, ai Distretti Sanitari di competenza territoriale, nonché agli avvocati che collaborano con l’Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela attraverso la propria attività di consulenza.
    • Nel 2011 è stata predisposta una guida divulgativa nella quale, oltre ad un breve compendio delle norme giuridiche applicabili e della procedura da seguire, sono indicate le informazioni di base utili per comprendere la funzione dei diversi istituti, le modalità per attivare le misure di protezione, effetti della protezione giuridica, indirizzi utili.
  • Formazione:
    • Nei mesi di settembre ed ottobre 2008 è stato organizzato, in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Novara, un corso di formazione, curato dall’Associazione Tutori Professionisti Egida di Torino su incarico della Provincia, rivolto ad avvocati, operatori sociali e volontari. Il corso, incentrato sul tema dell’amministratore di sostegno e delle modalità di funzionamento dell’Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela, ha consentito una lettura critica degli istituti a protezione dei soggetti deboli, chiarimenti ed approfondimenti della normativa in materia, oltre ad affrontare gli aspetti psicologici del rapporto con il soggetto fragile e a fornire indicazioni e criteri per la configurazione di una corretta relazione di aiuto. Ha reso possibile arricchenti momenti di confronto e di conversazione formativa, la sperimentazione di percorsi valutativi e l’impostazione di casi in gruppi di lavoro multiprofessionali. L’Ordine degli Avvocati ha riconosciuto crediti formativi ai legali che vi hanno partecipato.
    • Nello stesso periodo si è collaborato alla realizzazione del convegno “Amministrazione di sostegno: istruzione per l’uso – Teoria e tecnica di una nuova forma di tutela”, promosso da ANFFAS Novara e C.S.V. Novara e tenutosi nei giorni 18 e 25 ottobre presso l’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”. Il convegno ha fornito indicazioni e strumenti teorici per una corretta applicazione della Legge 6/2004 e a condividere buone prassi per la costruzione di una tutela a più mani.
    • Nel mese di marzo 2010 è stato attivato un corso di formazione (tre giornate)  in collaborazione con l’ASL ‘NO’ rivolto ad operatori socio-sanitari dell’ASL ‘NO’ e dell’A.O.U. “Maggiore della Carità” di Novara. In particolare l’attività formativa è stata riservata ai medici delle aree di psichiatria, lungodegenza/geriatria, neurologia, servizio di riabilitazione tossicodipendenti e commissioni unità valutazione geriatria, psicologi e assistenti sociali. Il corso, tenuto da un gruppo di docenti altamente qualificati (notai, avvocati e medici dell’Associazione Tutori Professionisti “Egida” di Torino), ha analizzato i contenuti della Legge n. 6/2004 che ha istituito l’amministrazione di sostegno, sensibilizzando su tale strumento di protezione i responsabili dei servizi sanitari impegnati nella cura e assistenza alla persona e offrendo modalità operative utili nell’esercizio delle loro funzioni ai soggetti preposti a intervenire nell’applicazione degli istituti di protezione. L’ultimo incontro ha visto un momento di confronto esteso agli avvocati che collaborano con l’Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela e agli operatori sociali che si occupano di amministrazione di sostegno, tutela e curatela.
      Il corso è stato aperto gratuitamente a 35 partecipanti individuati da ASL NO e AUO “Maggiore della Carità” ed è stato accreditato come “Educazione Continua in Medicina” con un riconoscimento di 6 crediti.
    • Anno 2011
      Per quanto riguarda l’attività formativa è stato predisposto un progetto rivolto alle associazioni di volontariato che operano sul territorio provinciale: per le associazioni di volontariato la funzione formativa appare doversi legare, non solo alla diffusione della cultura nella materia della protezione giuridica, ma anche e soprattutto all’obiettivo concreto di preparare volontari disponibili ad assumere la funzione di amministrazione di sostegno per le situazioni meno complesse, ove non siano richieste specifiche e particolari competenze professionali. Il percorso formativo per volontari dal titolo “L’amministrazione di sostegno: cura, protezione e autonomia” è stato  pensato per fornire conoscenze e strumenti operativi adeguati rispetto la funzione di amministratore di sostegno e si terrà nel mese di maggio 2012.
Diffusione

Sarà promossa l'attivazione di una rete con i soggetti pubblici e privati che erogano prestazioni ed interventi assistenziali alle persone prive di autonomia, nonché in collegamento con organi ed uffici che esercitano funzioni giurisdizionali in materia, assicurando collaborazione nell'ambito dell'attività di supporto a tutori, curatori e amministratori di sostegno.
E' prevista infine la realizzazione di iniziative pubbliche di divulgazione ed approfondimento in materia.

Per informazioni contattare:
Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela
Corso Cavallotti, 31 - Novara
dott.ssa Marisa Benassi
Tel. 0321.378 849
Fax 0321.378 409
e-mail: pubblicatutela@provincia.novara.it