RISORSE
MENU
POLITICHE SOCIALI E PUBBLICA TUTELA
COORDINAMENTO DEGLI ENTI GESTORI DELLE FUNZIONI SOCIO ASSISTENZIALI

La Legge 328/2000 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali" e la L.R. 1/2004 "Norme per la realizzazione del sistema regionale integrato di interventi e servizi sociali e riordino della legislazione di riferimento", assegnano alle Province un ruolo determinante nella programmazione generale delle politiche sociali e dello sviluppo del proprio territorio.
Il modello adottato dalla Regione Piemonte ha riconfigurato il sistema di governo delle politiche sociali, assegnando ruoli e funzioni ai diversi livelli istituzionali e riconoscendo valore al principio di sussidiarietà e all'efficacia del metodo concertativo e cooperativo, ponendo particolare attenzione alla programmazione, indicata come "metodo per la realizzazione degli interventi e dei servizi sociali in forma unitaria ed integrata".
Pur nella differenziazione dei compiti, l'agire coordinato e integrato degli enti locali risulta essenziale per la messa a punto di politiche territoriali che incidano efficacemente sulla qualità di vita dei cittadini e la Provincia ricopre un ruolo strategico per l'opportunità, da costruire insieme con i territori, di dare visibilità alle scelte realizzate e alle criticità incontrate, fornendo il supporto metodologico e conoscitivo necessario per facilitare il lavoro dei decisori tecnico-politici locali.
Per dare forza e concretezza a questi intenti è stato istituito un coordinamento all'interno del quale la Provincia, attraverso una regia coordinata dei soggetti coinvolti, possa sostenere e supportare il livello locale nella definizione e nella messa in opera delle politiche sociali più efficaci, facendo nascere e sviluppare reti tra i soggetti impegnati nella programmazione e costruendo consensi intorno alle priorità ed agli obiettivi di intervento.

Il Coordinamento degli Enti Gestori delle Funzioni socio assistenziali è così costituito:

Tavolo Politico

  • l'Assessore alle Politiche Sociali in qualità di Presidente
  • i Presidenti degli Enti Gestori delle Funzioni socio assistenziali
  • 7 delegati (Sindaci o Assessori ai servizi sociali) in rappresentanza delle Assemblee di ognuno dei singoli Enti Gestori (Comune di Novara, CISA 24, CISA Ovest Ticino, CISS Borgomanero, CISAS Castelletto Ticino, ISPA Arona, ISA Ghemme);
Tavolo Tecnico
  • i Direttori degli Enti Gestori delle Funzioni socio assistenziali
  • 7 tecnici delegati dai Direttori degli Enti Gestori delle Funzioni socio assistenziali
  • il Dirigente provinciale del Settore Politiche Sociali ed un Funzionario del Settore Politiche Sociali con funzioni di coordinamento tecnico
  • un segretario verbalizzante scelto fra il personale provinciale
  • eventuali consulenti con funzione di supporto metodologico e progettuale.

Finalità ed obiettivi generali del coordinamento

  • Promuovere e facilitare la negoziazione e l'accordo tra i soggetti preposti alla programmazione sociale e socio-sanitaria (Comuni, Enti Gestori, ASL); a tal fine gli Enti Gestori e la Provincia di Novara, di concerto e comune accordo, individuano il coordinamento di cui al presente atto, ed i suoi rappresentanti, come gli interlocutori privilegiati nel confronto con Istituzioni, enti pubblici e privati, con specifico riferimento ai rapporti con la Regione Piemonte e l'Azienda sanitaria Locale;
  • Garantire il necessario raccordo tra Enti gestori, Provincia e Regione sui Piani di zona;
  • Perseguire e rafforzare lo sviluppo della programmazione territoriale attraverso la progettazione e la realizzazione di azioni a sostegno dei percorsi avviati;
  • Supportare il processo di individuazione ed elaborazione delle problematiche sociali prioritarie e la successiva riflessione circa la congruenza dell'offerta dei servizi con i problemi rilevati.

Per ulteriori informazioni contattare:
Ufficio Politiche Sociali
Eufemia Melissa
Tel. 0321.378 851 - 844
Fax 0321.378 848
e-mail: e.melissa@provincia.novara.it