SERVIZI
MENU
centro per l'impiego
Incentivi alle assunzioni

Attraverso le convenzioni gli Uffici competenti possono concedere ai datori di lavoro privati, nei limiti della disponibilità del Fondo per il diritto al lavoro dei disabili, i seguenti incentivi (ai sensi di quanto previsto dalla legge 247/2007 che ha riscritto l’art. 13 della Legge 68/99 sostituendo alla fiscalizzazione totale per 8 anni o parziale per 5 anni della contribuzione previdenziale la previsione di un contributo in misura percentuale sul costo del lavoro senza, peraltro, prevedere limiti temporali):

  • Un contributo nella misura non superiore al 60% del costo salariale annuo del lavoratore, per l’assunzione a tempo indeterminato, attraverso la convenzione di cui all’art. 11, di una persona disabile che abbia una riduzione della capacità lavorativa superiore al 79% o minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria di cui alle tabelle annesse al T.U.delle norme in materia di pensioni di guerra. Il medesimo contributo viene concesso in relazione ai lavoratori con handicap intellettivo e psichico indipendentemente dalla percentuale di invalidità;
  • Un contributo nella misura non superiore al 25% del costo salariale annuo del lavoratore, per l’assunzione a tempo indeterminato, attraverso la convenzione di cui all’art. 11, di una persona disabile che abbia una riduzione della capacità lavorativa compresa tra il 67% ed il 79% o minorazioni ascritte dalla quarta alla sesta categoria di cui alle tabelle sopra citate;
  • Il rimborso forfettario parziale delle spese necessarie alla trasformazione del posto di lavoro per renderlo adeguato alle possibilità operative del disabile con riduzione della capacità lavorativa superiore al 50% o per l’apprestamento di tecnologie di telelavoro ovvero per la rimozione delle barriere architettoniche.

Possono essere ammesse a tali contributi le assunzioni a tempo indeterminato.

MODULISTICA