MENU
ufficio DEL DIFENSORE CIVICO TERRITORIALE

F.A.Q. - Domande frequenti

Cosa può fare il Difensore Civico?
Il Difensore Civico può:

  • riesaminare i provvedimenti di diniego di accesso ai documenti amministrativi e concedere l’accesso;
  • chiedere verbalmente o per iscritto notizie sullo stato delle pratiche e delle situazioni sottoposte alla sua attenzione;
  • accedere a qualsiasi ufficio per compiervi accertamenti;
  • ottenere la copia di tutto quanto ritenuto utile e necessario all'espletamento delle sue funzioni;
  • consultare atti e documenti relativi al suo intervento;
  • acquisire tutte le informazioni disponibili sulle procedure, sugli atti e i documenti;
  • suggerire soluzioni concrete e fornire un parere al cittadino e all’ufficio coinvolti;
  • in casi di particolare importanza e gravità, il difensore civico invia speciali relazioni al Presidente della Provincia (o ai Sindaci dei comuni convenzionati) segnalando i provvedimenti ritenuti opportuni per eliminare presunte irregolarità o negligenze da parte di uffici;
  • trasmettere per competenza la pratica al Difensore Civico Regionale;
Il Difensore civico può intervenire al posto degli Uffici competenti?
No, non può sostituirsi all'ufficio competente, può però diffidare formalmente il funzionario a rispondere e ad agire ai fini della risoluzione della pratica. In caso di perdurante inadempimento può proporre l’applicazione di sanzioni disciplinari.

Verso quali Enti è competente il Difensore Civico territoriale?
In materia di accesso ai documenti amministrativi è competente nei confronti della Provincia di Novara e di TUTTI i Comuni della Provincia, indipendentemente dall’esistenza di una convenzione.
Nelle altre materie (tutela dell’imparzialità, della trasparenza, del buon andamento della Pubblica Amministrazione), il Difensore Civico è competente in ogni caso nei confronti della Provincia di Novara, mentre nei confronti dei Comuni può agire solo rispetto a quelli che hanno aderito ad una specifica convezione. (L’elenco aggiornato è pubblicato in questo sito).

Cosa devo fare prima di rivolgermi al Difensore civico?
Se hai un problema riguardante una decisione, una pratica, un'attività della Provincia di Novara o di un Comune convenzionato, (ovvero degli enti dipendenti, delle società partecipate e di concessionari di pubblici servizi) per prima cosa devi rivolgerti all'ufficio che tratta la questione e cercare di risolvere lì il tuo problema. Lascia all'ufficio un tempo ragionevole per risponderti. Se, entro un tempo ragionevole, non ti viene data una risposta soddisfacente, puoi contattare il Difensore civico.

Ci sono procedure particolari per contattare il Difensore Civico?
No. Non sono necessari moduli ne forme speciali.
Puoi contattare il Difensore Civico utilizzando l’apposita pagina di questo sito, puoi mandare un’email, un fax, una lettera semplice, oppure telefonare direttamente.

Quanto costa ricorrere agli Uffici del Difensore civico?
Nulla, il servizio è completamente gratuito.

Il Difensore civico può assistermi in Tribunale, davanti al Giudice ordinario, Giudice di pace, TAR, Consiglio di Stato?
No, il Difensore civico non può assistere i cittadini davanti ad alcun giudice civile o amministrativo. Il Difensore civico non è né un giudice né un avvocato. La sua attività è rivolta proprio ad evitare che le controversie con l'amministrazione comunale arrivino davanti a un giudice, cercando di trovare una soluzione extragiudiziale attraverso la mediazione e il dialogo tra gli uffici del Comune e i cittadini.

Rivolgersi al Difensore civico interrompe o sospende i termini per i ricorsi amministrativi o giurisdizionali?
No, rivolgersi al Difensore civico non sospende né interrompe i termini per ricorrere al Giudice ordinario (Giudice di pace, Tribunale, ecc.) o al Giudice amministrativo (Tar, Consiglio di Stato, Commissioni tributarie, ecc.) o per presentare un ricorso amministrativo. L' unica eccezione a questa regola si ha nel caso di diniego o differimento di accesso agli atti.

Il Difensore civico dipende dal Presidente della Provincia, dai Dirigenti, dai Sindaci?
No, il Difensore civico svolge la sua attività in piena libertà ed indipendenza e non è sottoposto ad alcuna forma di controllo gerarchico e funzionale.
D'altra parte il Difensore civico non può in alcun modo censurare l'aspetto "politico discrezionale" degli atti e dei comportamenti dell'Amministrazione.

Ho presentato un’istanza per l'accesso a dei documenti che mi riguardano, ma ho ricevuto risposta negativa, che cosa devo fare?
Può rivolgersi al Difensore civico entro 30 giorni dal ricevimento del diniego, oppure entro 60 giorni dalla presentazione della richiesta d'accesso qualora l'Ufficio che detiene il documento non abbia fornito nessuna risposta (diniego tacito), chiedendo che la questione sia riesaminata e che l'accesso sia consentito. La presentazione della richiesta di riesame al Difensore civico interrompe il termine per ricorrere al TAR.

Ho ricevuto una multa per violazione del Codice della Strada che ritengo ingiusta, posso rivolgermi al Difensore civico?
Il Difensore civico non può intervenire per contestare o annullare le multe per violazione del Codice della Strada. Prenderà in esame solo le segnalazioni e le richieste d'intervento relative all'organizzazione del servizio di gestione delle procedure sanzionatorie fornito dalla Polizia locale della Provincia o del Comune e ad eventuali disfunzioni dello stesso.

Nel caso di mancata o carente manutenzione degli alloggi pubblici posso rivolgermi al Difensore civico?
La competenza spetta al Comune in cui è sito l’immobile e all’Agenzia territoriale autonoma per la casa ATC Novara e VCO. A fronte delle numerose richieste dei cittadini, questo Difensore Civico Territoriale ha sperimentato positivamente un canale di comunicazione privilegiato con ATC, pertanto è in grado di intervenire. Nel caso in cui siano coinvolti Comuni non convenzionati e che non intendono riconoscere la competenza dell’Ufficio, la pratica viene gestita grazie al supporto del Difensore Civico Regionale.

Attendo da troppo tempo il rilascio di un certificato, senza ricevere alcuna spiegazione. Il Difensore Civico può fare qualcosa?
Sì, può intervenire nei confronti di atti e azioni della Provincia e dei Comuni convenzionati, degli enti dipendenti , delle società a partecipazione comunale e di concessionari di pubblici servizi per eliminare irregolarità, negligenze, disfunzioni, ritardi, inefficienze, omissioni, illegittimità.

Ho ricevuto una bolletta Telecom che ritengo ingiusta, non motivata. Posso rivolgermi al Difensore civico?
No, il Difensore civico non può intervenire nei confronti di aziende private come la TELECOM SPA. In tali casi dovrà quindi limitarsi eventualmente a fornire un consiglio di massima.

Mi stanno sottoponendo ad un controllo sul pagamento del bollo auto. Posso rivolgermi al Difensore civico territoriale di Novara?
Si tratta di un tributo regionale e quindi è competente l’Ufficio del Difensore civico regionale. L’ufficio del Difensore Territoriale di Novara è a completa disposizione per aiutarti ad istruire la pratica e per inviarla direttamente a Torino. 

Alla ASL le liste d'attesa sono troppo lunghe, posso rivolgermi al Difensore civico?
Anche in questo caso è competente il Difensore civico regionale,  ma potrai comunque rivolgerti al Difensore Territoriale di Novara per valutare insieme il caso ed inviare la segnalazione in Regione a Torino.

Se ho un problema con il Centro per l'impiego, posso rivolgermi al Difensore civico territoriale ?
Si, i Centri per l'impiego sono strutture dipendenti dalla Provincia.

Se ho una controversia con un altro cittadino (vicino di casa, condomino, automobilista, commerciante, ecc.), posso rivolgermi al Difensore civico affinché intervenga e stabilisca chi ha ragione?
No, sono escluse dalle sue competenze tutte le questioni tra privati (liti condominiali, rapporti con società assicuratrici, controversie commerciali ecc...). In casi come questi, per risolvere piccoli contrasti quotidiani, il Difensore Civico Territoriale potrà fornire un consiglio di massima circa gli organi a cui rivolgersi.