TERRITORIO AGRICOLO
MENU
AGRICOLTURA
IL TERRITORIO

I dati utilizzati per la presente relazione derivano da un’elaborazione dei dati ufficiali definitivi del V Censimento generale dell’agricoltura dell’anno 2000; dalle stime predisposte mensilmente dal Settore Agricoltura della Provincia di Novara; dai dati aggregati del censimento apistico regionale per il 2009; dalle indagini statistiche promosse sul territorio dal Settore Agricoltura della Provincia di Novara sia nell’ambito di attività  istituzionali, sia per le proprie finalità volte alla conoscenza ed alla promozione del territorio.
Per la floricoltura: dati aggiornati al 2008 nell’ambito di uno studio commissionato dalla Provincia di Novara per il Distretto floricolo del Lago Maggiore.
Per la zootecnia: dati ISTAT – Servizio Agricoltura – Unità Operativa Allevamenti e Pesca: indagine semestrale sulla consistenza degli allevamenti, aggiornata al 1° giugno 2009; per quanto riguarda il latte munto, dati ufficiali ISTAT – Camera di Commercio di Novara aggiornati al 1° dicembre 2008.

Per i dati meteorologici: elaborazione delle centraline elettroniche di Casalbeltrame, Ghemme, Granozzo, Sozzago e Suno.

DESCRIZIONE DELLA SITUAZIONE A FINE 2007 DELL'AGRICOLTURA E DELLE AREE RURALI

La superficie agricola utilizzata (S.A.U.) della Provincia di Novara sembra essersi stabilizzata nel corso degli ultimi anni: parrebbe infatti di notare un rallentamento di fenomeni di abbandono (che già da un paio di decenni non appaiono sostenuti come in passato) tanto che, sulla base delle stime condotte dal Settore Agricoltura, la presente S.A.U. non dovrebbe disconstarsi sensibilmente da quanto rilevato con l'ultimo censimento generale dell'agricoltura (anno 2000), e cioè circa 64.000 ettari.

grafico SAU

Si possono quindi considerare stabili anche le ripartizioni dei terreni coltivati tra aree di pianura (l'82% della S.A.U.), di collina (15%) e di montagna (3%).

L'agricoltura intensiva si concentra nelle zone dove è possibile gestire i terreni in maniera razionale e meccanizzata, così da contenere i costi di produzione (in continuo aumento) e massimizzare i ricavi: ciò può essere realizzato in pianura (e soprattutto nella pianura irrigua), mentre l'agricoltura di collina e di montagna, che presenta problemi di varia natura (frammentazione dei fondi, impedimenti di natura fisica dovuti alla conformazione del suolo, difficoltà d'irrigazione) si sta comunque ritagliando un importante ruolo ecologico di salvaguardia e “sentinella” del territorio, in zone in cui la completa scomparsa di una presenza umana potrebbe avere un contraccolpo negativo sotto l'aspetto ambientale.

Le aziende agricole in provincia di Novara

Attualmente risultano iscritte alla CCIAA 2.602 aziende agricole, di cui 2187 come imprese individuali (84% del totale), 344 come società di persone (13% del totale) e 39 come società di capitale (2% del totale).